Smart City: premio ai Comuni “smart” e “green”

Illuminotronica-Modena-smart-city

Lo scorso 29 novembre, a ILLUMINOTRONICA, fiera sul mercato dell’integrazione e sulle tecnologie Internet of Things, Modena è stata eletta tra i Comuni italiani più virtuosi e più “smart”.

Il Comune, presente per l’occasione con l’Assessore Ludovica Carla Ferrari, ha ricevuto l’Award Ecohitech 2018. Un importante riconoscimento assegnato ogni anno agli enti pubblici per i risultati di eco-compatibilità e risparmio energetico attraverso tecnologie innovative.

Modena in testa alle smart city

Modena è oggi un modello esemplare su molti fronti, come quello della sicurezza e della mobilità. Questo grazie a essersi trasformato in laboratorio di progetti digitali. Tra le iniziative, spicca il MASA (Modena Automotive Smart Area) di cui si è ampiamente parlato al convegno “Smart City: casi di eccellenza in ambito urbano” insieme al prof. Marko Bertogna dell’UniMore.

“Ringrazio ILLUMINOTRONICA – ha detto l’Assessore Ferrari – per questo premio che ci offre uno stimolo e un’opportunità in più per raccontare lo sviluppo dei progetti digitali sul nostro territorio. L’intento è quello di proseguire nella direzione dell’innovazione e della sostenibilità. Lavorando insieme alla comunità e al territorio, confrontandoci con l’università, le imprese e tutti i cittadini che sono attori del cambiamento insieme al Comune di Modena”.

Illuminotronica-Modena-smart-city
L’Assessore Ludovica Carla Ferrari – Modena

Altri due casi virtuosi “on progress”

La premiazione dei Comuni Smart e Green ha portato quest’anno sul podio altri due casi virtuosi attualmente in fase di sperimentazione: Fiorano Modenese e Stresa.

A Fiorano Modenese, si sperimenta la smart security

Il secondo comune premiato per l’Emilia Romagna è stato Fiorano Modenese (MO). Il sindaco Tosi ha accolto il premio con queste parole: “un progetto volto a migliorare la sicurezza del territorio. Si tratta di un impianto ad alta tecnologia capace di segnalare l’ingresso nei varchi del  paese di auto rubate e controlli vari agli automobilisti. Dobbiamo riconoscere che ciò che la tecnologia ci consente di fare per garantire maggiore sicurezza contrasta un po’ con le normative vigenti in maniera di privacy. Abbiamo fatto passi avanti per essere considerati una “Smart city” ma questo approccio non può dirsi pienamente raggiunto”.

Illuminotronica-Fiorano-modenese
Il sindaco Tosi – Fiorano Modenese

Il percorso per diventare smart city è stato avviato. Il riconoscimento è andato ai progetti avviati in tema di sicurezza attualmente in fase di sperimentazione. In particolare, l’introduzione di software e apparati di videosorveglianza che hanno migliorato la sicurezza e il controllo di aree strategiche potenzialmente soggette a reati.

L’approccio green di Stresa

Infine, Città di Stresa è stata premiata per la filosofia “green” sposata con il progetto Isola delle Reti. Per aver quindi scelto la via verso l’autosufficienza energetica con un progetto sperimentale in cui nuove tecnologie e sostenibilità ambientale vanno di pari passo.

“Stresa è onorata di ricevere questo premio – si legge nella nota del sindaco, Giuseppe Bottinila collaborazione fornita al progetto Isola delle Reti, tutt’ora “in progress” è indice di un interesse profondo per tutto ciò che costituisce una gestione “green” delle città e del territorio, in un’ottica di risparmio energetico e tutela dell’ambiente”.