Linkedin Icon
Facebook Icon
Facebook Icon

L’IoT nell’automotive: un caso di successo

Con una combinazione di tecnologia IoT, progettazione, finanziamento e assicurazione, Relayr ha consentito ad Aluvation di lanciare sul mercato della produzione automobilistica un prodotto unico nel suo genere: “Trattamento termico as-a-service”, un caso reale e di successo di IoT nell’automotive.

CHI È ALUVATION?

È una start up industriale High Tech con una pluriennale esperienza.

Aluvation, che si distingue da tutti i player del mercato per l’approccio innovativo, è diretta da Markus Belte, noto da tempo nel mondo dell’auto per l’introduzione di innovativi processi di trattamento termico dei componenti in alluminio per il settore automobilistico, che sono diventati nel tempo dei veri standard di mercato.

Lo spirito pioneristico di Belte lo ha spinto a creare un nuovo modello di business. Ha intrapreso quindi, insieme a Relayr, una sfida che era basata su tre pilastri chiave: MODULARITÀ,CONNETTIVITÀ e STANDARDIZZAZIONE.

L iot nell automotive, aluvation e relayr - ILLUMINOTRONICA

TRATTAMENTO TERMICO AS-A-SERVICE: i problemi

  • Trasformare un tipico costo Capex a Opex (pago quando uso)
     In economia aziendale il CAPEX, indica l’ammontare di flusso di cassa che una società impiega per acquistare, mantenere o implementare le proprie immobilizzazioni, e OpEx, ovvero spesa operativa ovvero costi operativi e di gestione.
  • Diminuzione dei tempi per progettazione e installazione di macchinari (oscillano frai 6 e i 12 mesi)
  • Possibilità di ottenere componenti in alluminio di alta qualità solo attraverso processi molto complessi di trattamento termico e raffreddamento controllato.
  • Domanda crescente di tempi di produzione e consegna abbreviati.
  • Elevati costi di trasporto e logistica.
  • Necessità crescente nel settore di modifiche e personalizzazione della produzione intempo reale.
  • I rischi derivanti dall’utilizzo e gli elevati stock attuali pesano sul livello dei costi.

Gli obiettivi

L’obiettivo di Aluvation era quello di realizzare una vera fabbrica di ridotte dimensioni, modulare, mobile ed efficace in termini di costi, in grado di fornire un servizio di trattamento dell’alluminio on-demand per i suoi clienti, e ottenere questo attraverso l’utilizzo dell’IoT nell’automotive.

Nello specifico:

  • La possibilità di fatturare su base pay-per-use ai produttori automobilistici in tutto il mondo.
  • Regolazione flessibile delle capacità con aumento o riduzione dei moduli di lavorazione in base alla necessità produttiva.
  • Generare i ricavi solo quando gli impianti sono in fase di funzionamento, con sistemi di analisi per manutenzione predittiva

La soluzione

relayr ha potuto garantire:

  • Una visualizzazione in tempo reale e cronologica dei dati, accessibile a diversi utenti, dal management ai singoli lavoratori, grazie alla sua piattaforma middleware multi-tenant.
  • Competenze nella gestione dei dispositivi edge/gateway d’avanguardia per acquisire, normalizzare e trasmettere i dati in tutta sicurezza alla piattaforma cloud di relayr.
  • L’integrazione any-to-any di relayr con la piattaforma di pagamento e il sistema di ticketing di Aluvation per fatturare in base all’utilizzo effettivo.
  • Un sistema di rilevamento delle anomalie basato su Intelligenza Artificiale/Machine Learning per identificare errori e interruzioni e la creazione automatica di ticket di assistenza.
  • Un controllo dell’accesso basato sul ruolo per i vari stakeholder di Aluvation e altre soluzioni chiave per una sicurezza di livello enterprise.

I risultati

L’impegno congiunto di Aluvition e relayr, che insieme hanno portato l’IoT nell’automotive, ha prodotto i seguenti risultati:

  • Time to market brevissimo;
  • linea di trattamento termico installata in meno di una settimana
  • Costi di manutenzione ridotti grazie alla manutenzione predittiva (consente di aumentare i tempi operatività fino al 16%).
  • Maggiori ricavi con il modello di vendita pay-per-use.
  • Aumento di produttività e qualità grazie alle competenze di relayr, che permettono di regolare – da remoto e in tempo reale – l’ambiente di produzione.
  • Drastica riduzione dei costi di trasporto e logistica.

Relayr sarà relatore al convegno: Fare business con l’IoT – Sensorizzare gli spazi di lavoro e automatizzare la manutenzione predittiva che si terrà il 30 novembre a ILLUMINOTRONICA.

Per scoprire di più sull’iot nell’automotive, o più in generale sull’azienda relayr, registrati qui!