Linkedin Icon
Facebook Icon
Facebook Icon

L’innovazione tecnologica nasce dalla integrazione

L’integrazione crea innovazione. L’esempio arriva dalla terra emiliana ed è stata presentata a Illuminotronica

Da dove nasce un’idea innovativa? Dalla integrazione delle competenze. Metti insieme, per esempio, un’idea sviluppata da due studenti universitari d’Ingegneria Informatica, sviluppata e portata in produzione grazie alla lungimiranza di un’azienda e al supporto sinergico di un distributore elettronico.

Nasce così la prima presa al mondo intelligente con sistema Microphyton, implementazione software del linguaggio di programmazione Python 3, scritto in C, ottimizzato per l’esecuzione su un microcontrollore.

Massimo ZAnna HSW sx ed Emilio Bandini Elstore dx
Da destra: Emilio Bandini (Elstore) e Massimo Zanna (HSW) presenti a Illuminotronica 2018

Chi sono i protagonisti? Tutti emiliani: Mattia Maldini e Alessandro Zini dell’Università di Bologna, l’azienda bolognese HSW e la parmense Elstore, distributore indipendente di componenti elettronici, elettromeccanici e di visualizzazione.

Una presa open source aperta all’IoT

La presa si programma secondo le esigenze dell’utente singolo, ma anche di community di utenti che possono condividere e installare le applicazioni come open source. Basata su connessione Wi-Fi e Bluetooth con app gratuite, le sue caratteristiche principali sono:

  • controllo del carico;
  • accensione, spegnimento e regolazione della potenza;
  • monitoraggio del consumo instantaneo o su periodi di tempo regolabili;
  • firmware modificabile e personalizzabile mediante upgrade alla presa con connessione Wi-Fi.

Inoltre è aggiornabile alle nuove tecnologie assistenti vocali e conta sulla possibilità di connessione in rete fino a 253 dispositivi e nel quale l’Internet of Things è al centro.

Tutto si basa sulla scheda con tecnologia Espressif ESP32 Wroover Inside, per una presa intelligente, programmabile e remotabile.

L’innovazione raccontata da Elstore ed HSW

Come sia stato possibile tutto questo lo spiegano Emilio Bandini, Sales Director Elstore e Massimo Zanna, imprenditore co-titolare dell’azienda HSW. «La possiamo considerare il punto di avvio per tutta una serie di applicazioni legate alla comunicazione con altre soluzioni».

Il supporto di Elstore si spiega quale rivenditore di prodotti Espressif. Tecnologia sviluppata nel settore industriale, del “bianco”, lo sviluppo si è avuto nel domestico.

La stessa soluzione che ha al centro la scheda con tecnologia Espressif ESP32 ha conosciuto anche sviluppi nella smart agriculture.

È un esempio di sinergia tra produttore e distributore per sviluppare un’idea innovativa, per portare sul mercato novità tecnologiche, contando sull’esperienza pluriennale della HSW in materia di progettazione e produzione in disparati campi, dall’automotive al medicale. «Anche solo un semplice scambio di idee tra persone competenti è in grado di risolvere un problema o portare avanti un nuovo progetto. Quindi, l’interrelazione diventa strategica», concludono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.