Linkedin Icon
Facebook Icon
Facebook Icon

Cambiano le tecnologie, cambia l’ installatore

Gli installatori, i system integrator e la filiera che cambia.

L’integrazione di sistemi ha raggiunto la sua fase di maturità, come si è visto a tutte le ultime manifestazioni internazionali di settore. L’elemento che probabilmente ha scatenato questa spinta all’integrazione è stato il CLOUD. Ciò si è reso possibile anche alla maggiore confidenza del cliente finale, grazie alla sua consuetudine con lo smartphone, nella cessione dei dati personali. Questo ha spinto a cambiare l’approccio delle aziende del mondo dell’home automation. Abbiamo incontrato Ferdinando Girardi, Responsabile Sistemi di formazione tecnico commerciale di Gewiss, e partner SmartPRO, per discutere insieme intorno questi temi importanti che daranno presto una nuova forma al mercato.

Come sta cambiando l’approccio di Gewiss verso le home e urban technologies?

Ferdinando Girardi, Gewiss
Ferdinando Girardi,  Gewiss

Gewiss trasferirà la gran parte dei propri prodotti e servizi in una soluzione cloud totalmente integrata. Quali sono questi servizi? Sicuramente termoregolazione, illuminazione, antintrusione, audio video, sicurezza passiva e alcune nuove esigenze, come per esempio quelle che stanno nascendo dalla mobilità elettrica. Terzo cardine della strategia Gewiss è l’interoperabilità con le tecnologie App based o con i vari servizi a chiamata come Alexa, Siri ecc.

Si può anche dire che c’è una integrazione sempre maggiore via cloud tra lo stand alone e le tecnologie dell’impianto integrato?

Da una parte vediamo la nascita di nuove tecnologie wireless anche per Gewiss. Dal primo giugno saranno infatti disponibili tecnologie wireless Gewiss con tecnologia Zig bee. Questo avrà dei vantaggi molto forti per chi vorrà installare tecnologie non invasive, senza cioè alcuna opera di intervento muraria. Dall’altra sempre più l’integrazione tra tecnologie diverse avverrà via cloud. L’integrazione diventa quindi molto potente. Questo sicuramente cambierà tutto lo scenario. Cambierà anche lo scenario tecnico della domotica. In questo senso il tecnico di domotica prima di tutto dovrà avere una solida base informatica. Il tecnico installatore deve essere anche un tecnico informatico, anche perché oggi la richiesta evidente del cliente finale è quella di avere il controllo della tecnologia tramite telefonino. La forchetta tra l’installatore che continua a fare l’installatore e il system integrator si sta ampliando. Il system integrator assumerà sempre maggiori competenze tecnologiche e quindi aumenterà la distanza con l’installatore. La parte più evoluta degli installatori li seguirà, mentre gli altri torneranno paradossalmente a fare gli elettricisti.

Il system integrator è un curioso di tante cose. Rispetto ad altri supertecnici è meno verticale, ma è un insostituibile conoscitore della filiera. Sono in grado di dare risposte cariche di innovazione, idee, novità. Questo fa bene al mercato perché lo fa staccare dal grigiume della standardizzazione.

Le nuove tecnologie dei big player cambieranno davvero lo scenario?

La tendenza attuale verrà sconvolta da questi assistant (Alexa, google assistant, attendiamo poi novità in questo senso da facebook). Sono in sintesi altoparlanti che ascoltano tutto il giorno quello che facciamo, e che poi possono ricevere da noi ordini su cosa fare, agendo di conseguenza. Queste soluzioni sconvolgeranno non solamente il mercato ma anche le nostre singole vite. A Light+Building gran parte delle nuove tecnologie proposte erano compatibili con Alexa, Siri, Ok google. Ci aspettiamo che la tendenza diventerà di massa in tempo relativamente breve.

Questo cambio di paradigma come influisce sulle vostre scelte strategiche?

Per quanto riguarda Gewiss, i cardini della sua strategia di sviluppo sono il lancio di una piattaforma di prodotti a tecnologia wireless Zig bee, il lancio del nuovo smart gateway che è un concentratore di tecnologie, con una piattaforma cloud. Per l’azienda è uno slancio innovativo, che cambia il suo approccio al settore e integrerà tutti i servizi. Gewiss ha scelto Azure di Microsoft, a cui affida tutti i big data dei suoi clienti. I livelli di sicurezza che riesce a garantire Microsoft sono sicuramente maggiori di quelli che potrebbe garantire qualsiasi altra singola azienda.

E gli installatori? Che cosa cambierà per loro?

Sarà anche una ottimizzazione dal punto di vista della filiera, perché la stessa piattaforma cloud farà cambiare l’approccio anche agli installatori. Facciamo un esempio pratico. L’installatore che accederà per la prima volta si loggerà per cominciare poi una serie di configurazioni all’interno della piattaforma, per esempio un pulsante Zig bee con un attuatore per la luce con tecnologia knx. Da questo momento non avrà più accesso. Così facendo, quando avrà finito di lavorare alla casa del cliente, passerà sostanzialmente il testimone dell’applicazione al cliente. L’installatore non avrà più la possibilità di accesso alla piattaforma di configurazione. Nel momento in cui avrà bisogno di una ulteriore integrazione o manutenzione o comunque una aggiunta di una tecnologia, il cliente finale attiverà direttamente il suo installatore, a cui verrà ridata la password nuova per la piattaforma di configurazione. Si apre una nuova era per la fidelizzazione del cliente per l’elettricista. Sarà il cliente a chiamarlo per ulteriori modifiche.

Per te che sei un formatore è una sfida forte, anche come partner SmartPRO…

Come responsabile formazione mi sento di dire: smettiamo di lavorare con i nostri clienti con la logica del mordi e fuggi. Basta con gli installatori che entrano una volta all’anno o peggio nelle case dei clienti. Devono diventare dei partner, dei consulenti con competenze IT per l’evoluzione tecnologica della casa dei propri clienti. Il prodotto diventa sempre di più una commodity.

Gli installatori elettricisti che non vorranno aggiornarsi, continueranno ad esistere nella parte hardware dell’impianto. Faranno però un lavoro manuale da operaio, residuale e poco remunerativo. Vinceranno invece gli installatori che accetteranno le sfide dell’integrazione delle competenze IT. Da questa ragione profonda nasce l’incontro tra Gewiss e Tecno sul progetto SmartPRO. Oggi non basta più improvvisare: senza competenze professionali, il mercato lascerà ai margini del sistema gli installatori.

Sei interessato alla formazione per l’installatore? Partecipa al convegno “IMPIANTI: PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE. Il rispetto delle regole.” che si terrà sabato 1 dicembre a ILLUMINOTRONICA.

Registrati qui!


Potrebbero interessarti anche:
Il System Integrator in un mercato che cambia
Il futuro dell’integrazione: le competenze verticali degli specialisti
AAA Cercasi installatori per una casa connessa in crescita

Un pensiero su “Cambiano le tecnologie, cambia l’ installatore

  1. Cosa mi consigliate per l’efficientamento energetico degli edifici scolastici?
    In attesa saluto.

I commenti sono chiusi.