Linkedin Icon
Facebook Icon
Facebook Icon

Digital signage: la porta d’ingresso per lo smart retail

Big data, e-commerce, digital signage: le nuove opportunità per il retail

La forza del cambiamento tecnologico ridefinisce sempre anche le forme del linguaggio, della sua comunicazione e spinge i suoi attori a cogliere la sfida del cambiamento oppure a ritirarsi in un’obbligata marginalità. Questa regola è tanto più vera per il mondo del retail, che da diversi anni è obbligato a fare i conti con i grandi processi di trasformazione dell’IoT, che gli apre una serie enorme di opportunità e di ambiti, ridefinendo anche il confine tra lo spazio fisico della vendita e la comunicazione del prodotto. Basta pensare, per esempio, all’enorme valore dei big data che, se impiegati nel modo giusto, sono una fonte inesauribile a supporto di campagne marketing a elevata verticalizzazione. I big data, infatti, hanno consentito l’acquisizione di una quantità di dati impensabile quantitativamente fino a pochi anni fa. Questo numero di informazioni possono essere utilizzate per profilare i consumatori e orientarli nell’acquisto, anche attraverso la digital signage. Non molti anni indietro, la carta fedeltà era uno dei metodi più diffusi e semplici di raccolta di informazioni, strumento oggi superato. A fare da protagonista sono invece i suoi discendenti: l’e-commerce, le app, gli scaffali intelligenti, i magic mirror, i totem interattivi, le vetrine a realtà aumentata.

TRA DIGITAL SIGNAGE E MAGIC MIRROR

Digital signage la porta d’ingresso per lo smart retail 2- illuminotronica

Molte di queste tecnologie sono parte integrante della Digital Signage ovvero schermi che riproducono contenuti multimediali dinamici, posizionati di norma a poca distanza dallo store o al suo interno. In realtà la digital signage oggi ha decisamente travalicato i suoi confini tradizionali ed è una tecnologia molto più complessa e carica di sfumature di una semplice “segnaletica digitale”. Innanzitutto, presuppone diversi gradi di interattività: dal download di apposite app alla semplice scannerizzazione di un QR code, da monitor che prevedono un’interazione diretta attraverso la funzione touch, ad altri più evoluti che raccolgono immagini attraverso una fotocamera e le riproducono live.
È il caso dei magic mirror: specchi che guidano il cliente nella scelta dell’acquisto più vicino ai suoi gusti e più adatto alla sua fisionomia. Analizzano la forma del viso, misurano le dimensioni degli occhi e del naso e associano questi dati alle sue preferenze, analizzando precedenti acquisti (ecco perché i big data sono così importanti). Il monitor alla fermata dell’autobus è un’altra forma di digital signage. Sfrutta un tempo morto del possibile cliente per attirare la sua attenzione tramite messaggi digitali personalizzati, dinamici e sorprendenti, che lo portino a interessarsi di un determinato brand o prodotto. L’obiettivo è quello di incuriosire, stimolare e convincere il cliente che l’interazione con il monitor gli porterà dei vantaggi.

IL FUTURO È INTERATTIVO

La chiave per il retail del futuro è quindi la multicanalità: raggiungere un cliente offline e online, cogliere ogni punto di intersezione tra la sua vita e il brand, per scoprire i suoi interessi e offrirgli servizi personalizzati. Si viene a creare quindi una nuova esperienza per il cliente: fisica e tecnologica, una nuova concezione di store: materiale e digitale. La digital signage si è trasformata in strumento esperienziale interattivo per guidare al maggiore consumo il cliente attraverso nuove forme di profilazione. Il retail è sicuramente un suo campo di elezione, ma sempre più questo strumento diventerà un sistema omnicanale di dialogo capace di sfumare i confini tra la vita privata e quella pubblica. Con sempre maggiore frequenza sarà una sorta di portale delle smart city, una finestra di dialogo che legherà quindi l’esperienza d’acquisto con l’informazione e la comunicazione attraverso le reti.

Approfondiremo la digital signage e lo smart retail a ILLUMINOTRONICA dal 29 novembre al 1 dicembre 2018 a Bologna Fiere. Vieni a trovarci!

ISCRIVITI

resta aggiornato sulle ultime novità dell'edizione 2018

1

TECNO scarl in qualità di Titolare del trattamento dei dati personali, con sede in MILANO, intende rendere un’adeguata informativa alle persone fisiche che operano in nome e per conto che operano in nome e per conto dei fornitori, dei clienti, dei partner e di altri soggetti ai sensi dell’art. 13 Reg. Eu. 2016/679. Il Trattamento è realizzato per eseguire il contratto di cui ciascun fornitore, cliente, partner e di altro soggetto ed è parte o all'esecuzione di misure precontrattuali o post-contrattuali adottate su richiesta dello stesso, pertanto, potranno essere trattati dati personali delle persone fisiche che operano in nome e per conto dei soggetti indicati per le seguenti finalità: per inoltrare comunicazioni, formulare richieste o evadere richieste pervenute, scambiare informazioni finalizzate all’esecuzione del rapporto contrattuale, ivi comprese le attività pre e post contrattuali. Con riferimento all’art. 7 del d.lgs. 196/2003 e dagli artt. 12 a 22 del Reg Eu potrà esercitare i seguenti diritti: di accesso, di rettifica, alla cancellazione, alla limitazione del trattamento, alla portabilità, di opposizione, di opposizione al processo decisionale automatizzato del GDPR 679/16, l’interessato esercita i suoi diritti scrivendo al Titolare del trattamento al seguente indirizzo mail privacy@tecno.company, specificando l’oggetto della sua richiesta, il diritto che intende esercitare e allegando fotocopia di un documento di identità che attesti la legittimità della richiesta. Leggi l'informativa completa

Potrebbero interessarti anche: